Rossi non è un ingrato

Il “governatore” è un vero sovrano generoso. Contando sulla sostanziale irresponsabilità del bilancio regionale, che non deve rendere conto a nessuno, da sempre è dedito all’elargizione regale invece che alla pianificazione democratica. In effetti… Continua a leggere

Forestazione nella Piana

Le compensazioni di Rossi In questi giorni un accordo di programma tra Regioni e comuni dà il via alla prima fase di realizzazione del parco agricolo più grande e bello che si sia mai visto al… Continua a leggere

Forestazione a Prato (2)

Dopo il “Parco degli aquiloni“ ecco altre aree pratesi da piantumare, nell’ambito dell’accordo di programma tra Regione e Comune per la forestazione della piana voluta dal “governatore” Rossi. Si trovano a Casale, Tobbiana… Continua a leggere

Forestazione a Prato (1)

Anche Prato ha firmato l’accordo di programma, tra Regione e comuni, che intende attuare la prima fase di realizzazione del grande parco agricolo  della Piana. Tale accordo riguarderà interventi di rimboschimento su terreni… Continua a leggere

Paesaggio e tutela

Come qualificare questo paesaggio? Si tratta di una finta savana africana ricreata a Las Vegas o di un’opera di land art ? No. Si tratta di un pezzo di uno dei paesaggi storici più celebrati (anche… Continua a leggere

Forestazione a Carmignano

Nell’Accordo di programma tra Regioni e comuni per dare avvio alla prima fase di realizzazione del  parco agricolo della Piana, il “più grande che si sia mai visto”  trova posto anche il collinare comune di… Continua a leggere

Forestazione a Poggio a Caiano

Dopo anni, un accordo di programma tra Regioni e comuni mette in campo le prime fasi per realizzare il parco agricolo più grande che si sia mai visto. Sono tre le fasi successive di realizzazione… Continua a leggere

Perché l’inceneritore si farà (2)

Dunque, come ci dice il candidato sindaco PD di Sesto, oltre all’indennità di disagio ambientale annuale la costruzione dell’inceneritore comporta una compensazione una tantum sulla quale Zambini sembrerebbe ben informato. In effetti  il piano industriale… Continua a leggere

Perché l’inceneritore si farà (1)

Il  Piano Industriale Piano Industriale di ATO n. 6 “Area Metropolitana Fiorentina” prevede che la tariffa di conferimento negli impianti di trattamento/smaltimento dei rifiuti comprenda un contributo di compensazione (indennità di disagio ambientale), destinato… Continua a leggere

Pasquale Poccianti a Prato

Pasquale Poccianti (Bibbiena, 1774 – Firenze, 1858 ) è uno dei maggiori architetti italiani del XIX secolo. Lavorò per i granduchi di Toscana e lasciò le sue opere più conosciute a Livorno, tra… Continua a leggere

D’Angelis, la voragine e Publiacqua

Il sig. Erasmo D’Angelis ex consigliere regionale, ex presidente di Publiacqua, ex sottosegretario, ex direttore dell’Unità,  ha rilasciato un’intervista in merito alla voragine del lungarno Torrigiani e dice, come al solito, delle cose… Continua a leggere

Biffoni e la confisca

Nel febbraio 2015 il tribunale di Prato dispose la confisca della fattoria delle Cascine Medicee. La notizia ebbe felice risalto nella “stampa” locale. L’entusiasmo coinvolse anche il sindaco Biffoni che infatti dichiarò soddisfatto:”Questa per noi… Continua a leggere

Intervenga la Magistratura

Sembrerebbe che la magistratura fiorentina abbia iniziato delle indagini sulle responsabilità della voragine sul Lungarno Torrigiani causata dalla perdita di un tratto importante dell’acquedotto fiorentino e che ha messo in pericolo l’incolumità pubblica… Continua a leggere

Schema strutturale per l’area Firenze-Prato-Pistoia

Nel 1962 venne elaborato un “piano intercomunale” che doveva pianificare la Piana tra Firenze e Prato e sottrarla all’edificazione incontrollata. L’elaborazione dello schema vide impegnati personalità importanti come Astengo e Detti, in veste di assessore. Nel piano… Continua a leggere

Protocollo d’intesa

Le promesse di Matteo Renzi da giovane Un protocollo d’intesa  è un accordo in cui alcuni enti territoriali e amministrazioni pubbliche si coordinano per la realizzazione di attività, opere pubbliche o programmi di intervento. Tali accordi… Continua a leggere

La Scuola toscana in viale Vittorio Veneto

L’architettura degli anni ’50 e ’60 in genere non gode di molta considerazione. Eppure, in Italia e in Toscana, quelli furono anni di ricerca architettonica e di interessanti figure di progettisti. Le questioni affrontate erano… Continua a leggere

Una grandiosa limonaia

La limonaia della Villa Medicea di Poggio a Caiano è un bellissimo e grandioso edificio neoclassico della prima metà del XIX secolo. Eppure il progetto originale era ancora più bello. In questo disegno inedito, di… Continua a leggere

Riassunto di quindici anni

La storia di quindici anni di politica e di amministrazione a Prato riassunti in poche righe: Scrisse l’Unità il 3 gennaio 2003: “PRATO. La progettazione della metrotramvia, il polo espositivo che prende forma… Continua a leggere

Quello che non dicono sul nuovo inceneritore di Firenze (3)

prima puntata: Cosa brucerà l’inceneritore ? seconda puntata: Cosa brucerà l’inceneritore oltre ai rifiuti urbani? terza puntata: Quanto brucerà l’inceneritore? Dunque l’inceneritore brucerà rifiuti indifferenziati non trattati. Dunque l’inceneritore brucerà anche rifiuti speciali. Dunque… Continua a leggere

Demoliamolo!

Ormai è deciso! Il vecchio ospedale sarà demolito e forse non c’erano alternative, nonostante qualche dubbio mi sia rimasto. Il nuovo parco centrale con edifici annessi sarà senza dubbio di grande qualità urbana, grazie… Continua a leggere

Una nobile architettura neoclassica

    Una straordinaria architettura neoclassica appare tra i pioppi del viale dei Berberi, in una situazione paesaggistica irripetibile. Siamo a Prato, all’interno delle Cascine Medicee. L’edificio si chiama Podere San Leopoldo e, nonostante l’aspetto… Continua a leggere

Quello che non dicono sul nuovo inceneritore di Firenze (2)

Cosa brucerà l’inceneritore oltre ai rifiuti urbani? L’inceneritore di Firenze avrà difficoltà a raggiungere gli obiettivi di produzione elettrica in quanto i rifiuti urbani indifferenziati, non trattati, non hanno un gran potere calorifico.… Continua a leggere

Mafia a Prato (5)

Puntata n. 1: Mafia a Galciana Puntata n. 2: Un capobastone in piazza San Domenico Puntata n. 3: Un pentito a Schignano Puntata n. 4: La cosca dei perdenti nei boschi di Migliana… Continua a leggere

Quello che non dicono sul nuovo inceneritore di Firenze (1)

Cosa brucerà l’inceneritore? Il nuovo inceneritore di Firenze non brucerà CDR  cioè “combustibile derivato da rifiuto”,[1] ottenuto mediante triturazione, separazione dei metalli ferrosi mediante magneti, asportazione di metalli non ferrosi, asportazione di materiali inerti (vetro,… Continua a leggere

Le Cascine medicee: le colpe della Giustizia

Il Tribunale di Prato non gode di buona fama e qualche notiziola arrivata sulla stampa negli anni scorsi, autorizza i dubbi. Quello delle Cascine medicee rappresenta un caso piccolo e marginale che può servire a capire… Continua a leggere

Ma dove vogliono arrivare?

Publiacqua S.p.A. è stata costituita nel 2000 per iniziativa di vari comuni. Nel 2002 diventata società affidataria, del servizio idrico integrato dell’Ambito Territoriale Ottimale n. 3 Medio Valdarno. Nel 2006, a conclusione di una… Continua a leggere

Il ruolo di Legambiente nella storia dell’inceneritore

La storia dell’inceneritore di Firenze è lunga e complessa. Nell’iter della sua approvazione poche persone hanno avuto un ruolo maggiore dell’attuale Premier Renzi che durante la sua presidenza di Provincia mise le basi giuridiche e… Continua a leggere

Perché GIDA ha bisogno dell’inceneritore

Dopo il primo flop, Gida annuncia che avvierà un nuovo procedimento di Valutazione d’Impatto Ambientale per il nuovo inceneritore. Dunque l’azienda insiste per costruire un nuovo impianto che sostituisca il vecchio (evidentemente molto pericoloso)… Continua a leggere

Stile di governo

L’azione di governo e l’immagine politica del presidente Enrico Rossi presentano vari aspetti, tutti interessanti. Nelle attività dell’amministrazione regionale al “governatore” piace presentarsi come decisionista (anche un po’ arrogante) e in diverse occasioni ha forzato… Continua a leggere

Interporto

Al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le valutazioni ambientali, Divisione II – Sistemi di Valutazione Ambientale, Via Cristoforo Colombo, 44 00147 Roma OGGETTO: PROCEDURA DI VALUTAZIONE… Continua a leggere

Consiag Corporation

Il Consiag, azienda partecipata da enti locali, tra cui il Comune di Prato, ha acquistato e detiene azioni della Banca Popolare di Vicenza per un valore di circa oltre 9 milioni di euro… Continua a leggere

Storia di fognature (2)

prima puntata: caratteristiche e origine seconda puntata: inquinamento della falda Dunque la fognatura pratese, realizzata durante gli anni in cui l’economia correva, mescola insieme acque nere,  acque piovane e scarichi industriali utilizzando il  reticolo delle… Continua a leggere

Un ponte fantasma (2)

  1^puntata : una passella in legno 2^ puntata: un ponte in ghisa   Se realizzato sarebbe stato il ponte più bello della Toscana. Erano gli anni, tra il 1809 e il 1813,… Continua a leggere

Non è una pista ciclabile (2)

Pratilia- Piazza San Marco Dunque  il percorso ciclabile tra Pratilia e Piazza San Marco non può ritenersi in alcun modo leggibile, continuo, omogeneo, funzionale e sicuro. Evidente a tutti come esso non sia… Continua a leggere

La più inutile? Consiag

Dunque tra le tantissime  società partecipate o controllate dal Comune di Prato qual è la più inutile? Non la più dannosa, o quella con maggior sprechi. Non quella con un maggior indebitamento o… Continua a leggere

Non è una pista ciclabile (1)

Pratilia- Piazza San Marco Tutti sanno che le piste ciclabili di Prato non siano da considerarsi tali. Quasi nessuno dei tratti realizzati può considerarsi funzionale ad una viabilità sostenibile. Ogni tratto realizzato serve solo… Continua a leggere

Enti inutili ?

Dal Sito del Comune di Prato veniamo a sapere che l’amministrazione detiene direttamente quote, anche minoritarie, in 16 aziende partecipate. Possiamo pensare che sono troppe o poche e fare riflessioni sugli enti inutili e sull’efficacia… Continua a leggere

I misteri di Publiacqua: le perdite

Secondo i dati 2013, ultimi reperibili, Publiacqua preleva dall’ambiente mc 166.263.000. Poi però ne fatturata effettivamente  solo mc 81.624.000. Le perdite lorde dunque ammontano a mc 84,639.000, corrispondenti a circa il 51%. Il dato… Continua a leggere

Una strada non finita

Nel 2004, tra il Comune di Prato e la società Oasis S.r.l. veniva stipulata dopo un lungo iter una convenzione di lottizzazione per l’edificazione del “Parco Prato” e della multisala. Tra le condizioni poste vie era… Continua a leggere

Un ponte fantasma (1)

Poco più a Nord del ponte del Mulino sull’Ombrone si notano i segni di un ponte non più esistente. Sulla sponda della Villa un cancello metallico chiude un portale posto sul muro di… Continua a leggere

I misteri dell’acqua in Toscana: Ingegnerie Toscane Srl

Nel 2011 Publiacqua ha partorito la controllata Ingegnerie Toscane srl insieme all’altra società di gestione Acque SpA (Pisa) e senza una delibera di assenso delle Autorità d’Ambito.  La società dovrebbe occuparsi della progettazione degli… Continua a leggere

Storia di fognature (1)

Prima puntata: caratteristiche e origine della fognatura pratese Ci sono le fognature di acque nere, quelle delle acque chiare con il reticolo delle acque meteoriche e quelle degli scarichi industriali e poi c’è il … Continua a leggere

Sul Macrolotto Zero piovono proposte

Ormai da qualche anno l’area denominata Macrolotto Zero da sempre caratterizzato per una forte commistione tra abitazioni civili e industriali, è oggetto di innumerevoli proposte di riqualificazione provenienti da disparate direzioni. Nel 2009 il Comune… Continua a leggere

Controllo del territorio e partecipate

Si sente parlare di “controllo del territorio” quasi sempre in relazione ad aree della nazione minacciate da grandi organizzazioni criminali come la mafia e la camorra, dove l’organizzazione complessa dello Stato perde alcune… Continua a leggere

Empoli-Prato: 91-51

Non è il punteggio di una partita di basket. Si tratta dell’enorme differenza nella percentuale di raccolta differenziata nelle due città. A Empoli la raccolta differenziata ha superato stabilmente il 90% del totale.… Continua a leggere

Importare (ed esportare) inquinamento

I principi dell’economia sostenibile, ma anche i principi della più o meno recente legislazione in campo ambientale vorrebbero che ogni territorio pensasse al mantenimento delle proprie risorse ambientali e allo smaltimento delle proprie… Continua a leggere

Bisogna agire o moriremo

La favola del 5% Negli anni scorsi la Regione Toscana  ha promosso il progetto regionale PATOS (Particolato Atmosferico in Toscana), per acquisire ulteriori conoscenze sull’inquinamento da polveri sottili. Il progetto finanziato con 1,5… Continua a leggere

Legge incostituzionale

 Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Firenze Ufficio del Rappresentante dello Stato Via Cavour, 1 Firenze Si sottopone all’attenzione del sig. Prefetto, nella sua veste di Rappresentante dello Stato per la Regione… Continua a leggere

Un TAR molto prudente

Al Tar Toscana risultano pendenti numerosi ricorsi relativi all’aeroporto e in generale al futuro urbanistico della Piana tra Firenze Prato, Sesto e Campi. Su nessuno di questi ricorsi il Tar ha ritenuto ancora… Continua a leggere

I misteri di Publiacqua: Prato sud e l’acqua dura

Dal sito Publiacqua: “con il termine durezza dell’acqua si intende il contenuto in sali di calcio e di magnesio, tra questi il più abbondante è il carbonato di calcio. Si esprime in gradi… Continua a leggere