Archivio categoria: Patrimonio culturale

Gommoni

FIRENZE SI PREPARA AL 50° ANNIVERSARIO DELL’ALLUVIONE. Mi scuso per la facile battuta, ma di fronte all’istallazione di finti gommoni di salvataggio sulla facciata di Palazzo Strozzi, l’ironia mi sembra il minimo, anche se… Continua a leggere

Casa del Guardia

La Casa del Guardia è  uno degli edifici da recuperare all’interno delle Cascine medicee. Si tratta di un edificio ad uso agricolo costruito alla fine del XVI secolo che ha avuto nel tempo varie… Continua a leggere

Pasquale Poccianti a Prato

Pasquale Poccianti (Bibbiena, 1774 – Firenze, 1858 ) è uno dei maggiori architetti italiani del XIX secolo. Lavorò per i granduchi di Toscana e lasciò le sue opere più conosciute a Livorno, tra… Continua a leggere

L’ignoranza al potere

L’ignoranza in Italia ha sempre avuto tanto spazio, anche nell’amministrazione pubblica, facendo più danni della corruzione. Oggi ne abbiamo un esempio chiaro in Toscana e a Firenze, una città da decenni stretta tra… Continua a leggere

Interporto cambia il progetto

Il progetto di ampliamento dell’Interporto della Toscana centrale è stato modificato in corso d’opera o meglio durante il procedimento di Valutazione d’Impatto Ambientale in corso presso il Ministero dell’Ambiente. Il motivo di tale… Continua a leggere

Interporto e vincolo archeologico

L’ampliamento dell’Interporto della Toscana centrale prevede di realizzare nuovi capannoni fuori dal vincolo archeologico istituito dalla Soprintendenza. Tuttavia prevede anche la realizzazione di una cassa di espansione idraulica in pieno vincolo archeologico, in… Continua a leggere

Nessuno è senza colpa

Da sette anni  (e sette inverni) l’edificio principale delle Cascine medicee della Villa di Poggio a Caiano è ridotto ad un rudere e la parte più antica, di epoca laurenziana,  ha affrontato le intemperie… Continua a leggere

Dogane a Vernio

Nel 1814 essendo stata definitivamente abolita la contea di Vernio, con il riordino post-napoleonico, furono tolte le dogane tra il Granducato e il territorio di Vernio.  Cadde così in disuso l’edificio della dogana posto sulla… Continua a leggere

Le mura del Castelnuovo

Castelnuovo è l’unico rimasto dei villaggi (“ville”) medievali di origine agricola che caratterizzavano la piana pratese  prima di essere inglobati nella crescita urbana. Essendo il più lontano dalla città ha conservato sostanzialmente la… Continua a leggere

A Pistoia intanto…

La Commissione Sanità del Consiglio regionale Toscano ha approvato il passaggio gratuito al Comune di due immobili appartenenti al vecchio ospedale e non più utilizzati dalla Asl, per un valore di 18 milioni di euro. La cessione… Continua a leggere

Una fabbrica di nitroglicerina

A pochi chilometri da Poggio a Caiano, a poche centinaia di metri da Comeana, un fitto bosco nasconde almeno un centinaio di edifici abbandonati, ognuno diverso dall’altro, resti archeologici sopravvissuti da un epoca… Continua a leggere

Una pieve fortificata

L’antica pieve di Sant’Ippolito ha visto il territorio circostante modificarsi implacabilmente e tuttavia conserva ancora un’atmosfera che testimonia la sua antichissima origine. Si tratta di un edificio, fondato nell’alto medioevo, che meriterebbe studi approfonditi,… Continua a leggere

Compriamo le Cascine di Tavola

Finché il Dio Denaro non ha sorvolato le Cascine di Tavola, la vasta tenuta di Lorenzo il Magnifico aveva attraversato, relativamente indenne, oltre cinque secoli di storia, nonostante qualche riduzione di superficie e… Continua a leggere

La Fontana di Piazza del Duomo

La Piazza del Duomo di Prato ha una storia molto lunga ed ha subito molte modifiche nel corso dei secoli. Una delle ultime modifiche è stata la realizzazione della fontana del Pescatorello, realizzata… Continua a leggere

L’inarrestabile invasione dei vivai

Anno dopo anno, nella pianura a sud di Prato continua l’avanzata delle coltivazioni a vivaio,  su iniziativa di imprenditori provenienti dalla vicina Pistoia dove questa attività economica si è storicamente consolidata ormai da mezzo… Continua a leggere

Renzi e il palco in Piazza del Duomo

Bisogna essere grati a Renzi perché con la sua presenza rende evidenti cose per anni e decenni rimaste latenti e nascoste. Da dieci anni alla guida di amministrazioni pubbliche ha mostrato con chiarezza… Continua a leggere

San Biagio a Fuxiano

Una piccola chiesa medievale si nasconde alla vista di tutti anche se è posta su un crinale nei pressi di Bacchereto (Carmignano). Le notizie della sua esistenza risalgono al 1287, quando una pergamena riporta… Continua a leggere

Una piccola scuola sfortunata, a Poggio a Caiano

Negli anni ’30 a Poggio a Caiano fu costruita una singolare scuola in mezzo al bosco. Si trattava di una piccola costruzione posta sul crinale del colle di Bonistallo, nel cuore del boschetto… Continua a leggere

Si può fare di un museo d’arte contemporanea un centro d’attrazione internazionale?

Si può fare !  È stato fatto ! Una cittadina piccola come Rovereto  ospita dal 2002 il MART il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto che è diventato un instancabile motore… Continua a leggere

Un pratese dimenticato

  È possibile che un importante artista del Rinascimento sia stato completamente dimenticato? Sicuramente così è stato per Domenico Giunti o Giuntalodi,  nato a Prato nel 1505 e morto a Guastalla nel 1560. Fu… Continua a leggere

Forma quadrata con taglio (III e ultima parte)

Nella prima parte ho dimostrato che la scultura quadrata di H. Moore in piazza San Marco non fu creata per il luogo in cui è stata posizionata ma è versione in grande di… Continua a leggere

Salviamo la scultura di Moore

La posa in opera nel 1974 della scultura “Forma quadrata con taglio” di Henry Moore in piazza San Marco fu un atto coraggioso. Il tentativo di arricchire l’ambiente urbano, non con una scultura o un… Continua a leggere

Square form with cut

Dispiace smentire le convinzioni consolidate che diventano veri e propri miti con il passare degli anni, ma a volte è necessario, per poter meglio apprezzare la concreta realtà. A Prato è convinzione comune… Continua a leggere

Arte e cultura a Prato

Square form with cut, Henry Moore. Un buco, un Prato, delle pecore. Un’immagine che si fa sintesi di una città.

Riflessioni intorno al Creaf

La vicenda Creaf suscita molte considerazioni tutte profondamente negative. Tuttavia mi sembra che si possa principalmente considerare come l’ultimo episodio di una politica locale di lunga durata, finalizzata a potenziare, difendere, proteggere l’imprenditoria… Continua a leggere

La dura realtà

Ci sono momenti nella storia di una nazione o di una città, nei quali si concentrano significati diversi, capaci di trasformare un singolo episodio in un’occasione esemplare di sintesi storica. La controversa partenza… Continua a leggere

L’Indicatore a Capalle

Davanti alla scuola di Capalle a Campi Bisenzio, osservando attentamente, si nota una strana stele di pietra sormontata da un globo metallico, alta più di 3 metri ma seminascosta da alberi e e… Continua a leggere

Patrimonio dell’Umanità

Può un monumento Patrimonio dell’Umanità essere chiuso al pubblico? Certo. La villa medicea di Artimino, da poco dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, è chiusa al pubblico. La proprietà è privata e viene utilizzata per… Continua a leggere

Unesco e turisti

Da qualche giorno la Villa medicea di Poggio a Caiano ha ricevuto la targa  Unesco entrando a far parte del “Patrimonio dell’umanità”. Ci si aspetta dunque un incremento dei flussi turistici verso tutto il… Continua a leggere

Una fontana nel parco

Nel parco della villa medicea a di Poggio a Caiano c’è una bella fontana neoclassica, senz’acqua e nascosta tra gli alberi. Il piccolo manufatto è una testimonianza di un periodo storico in cui cominciava… Continua a leggere

L’area archeologica di Pietramarina

Nella provincia di Prato, oltre agli scavi di Gonfienti, c’è un’altra area archeologica poco valorizzata, sul crinale del Montalbano, in località Pietramarina.

Un muro pratese

La riconoscibilità di un paesaggio urbano non è legato esclusivamente alle architetture più importanti, ma anche a elementi meno nobili e monumentali. Può essere l’uso nell’edilizia storica di un particolare materiale reperibile nel… Continua a leggere

I biglietti del Pecci

Periodicamente sugli organi di informazione si  manifestata con una evidenza quasi drammatica quello che tutti sanno: il museo di Arte contemporanea di Prato non ha visitatori.

La casa di Ardengo Soffici

Ardengo Soffici intellettuale e importante pittore della prima metà del XX secolo, visse la maggior parte della sua vita a Poggio a Caiano, in una casa che allora era in campagna e che… Continua a leggere

Viaggiatori inglesi a Prato

Oggi è sempre più raro vedere turisti a Prato. La città respinge inesorabilmente anche quei pochi che si vorrebbero avventurare in treno da Firenze con la mancanza di indicazioni e informazioni. Invece alla… Continua a leggere

Un monumento da salvare

Sul colle di Bonistallo, passando sulla strada verso Pistoia, poco oltre l’abitato di Poggio a Caiano, si trova un ombroso boschetto circondato con un antico muro, antico monumento in grave pericolo e degrado, nel silenzio… Continua a leggere

Compriamo le Cascine di Tavola

Finché il Dio Denaro non ha sorvolato le Cascine di Tavola, la vasta tenuta aveva attraversato, relativamente indenne, oltre cinque secoli di storia, nonostante qualche riduzione di superficie e periodi di incuria e… Continua a leggere

Finalmente buone notizie dalle Cascine di Tavola

Da ormai oltre due decenni le Cascine di Tavola sono sottoposte a incessanti minacce e interventi rovinosi. Una buona parte della grandiosa sistemazione paesaggistica voluta da Lorenza il Magnifico è andata distrutta con… Continua a leggere

L’archimostro di Artimino

L’ecomostro di Artimino non è una novità; purtroppo esiste incompiuto da anni. Tuttavia la collettività con esso deve ancora fare i conti e dunque occorre approfondire le questioni che hanno reso possibile la sua realizzazione,… Continua a leggere

Vivai a Prato

Nella pianura a sud di Prato da diversi anni, molti appezzamenti di terreno sono coltivati a vivaio, sull’esempio della vicina Pistoia dove questa attività economica si è storicamente consolidata. Che esista ancora un… Continua a leggere