L’assenteista

Hamlet 1948 réal : Laurence Olivier Laurence Olivier  Collection Christophel

Nell’ultimo anno l’ex sindaco Cenni ha avuto  diversi grattacapi legati alla vicenda del fallimento della sua ditta, conclusa con il patteggiamento e la condanna a due anni di carcere con pena sospesa.

Comprensibile che in questo periodo il suo impegno politico si sia affievolito. Infatti le sue assenze al Consiglio Comunale superano il 50%, a vedere le delibere votate. Infatti non ha discusso e non ha votato oltre metà delle deliberazioni, quanto meno negli ultimi sei mesi.
Nonostante la comprensione umana occorre però dire che così facendo sta venendo meno al ruolo di capo della maggior forza di opposizione che gli ha affidato la democrazia. Infatti  i consiglieri che facevano capo alla sua lista certo non brillano per una pressante e incisiva opposizione.

Ancora meno accettabile risulta il suo assenteismo al Consiglio provinciale dove non vota  dal 19/10/2015Un’assenza così prolungata, qualsiasi considerazione si possa fare, è inaccettabile da parte di un politico che si è candidato a diventare consigliere provinciale.
Forse Cenni dovrebbe comprendere che in politica esistono anche le dimissioni, quando non si vuole o non si è in grado di adempiere a un mandato elettorale.

PS
Ci ha pensato la Legge Severino a risolvere la questione.

 

Advertisements