Dove finiscono le ceneri e le polveri residue ?

Quello che non dicono sul nuovo inceneritore di Firenze(4)

prima puntata: Cosa brucerà l’inceneritore ?

seconda puntata: Cosa brucerà l’inceneritore oltre ai rifiuti urbani?

terza puntata: Quanto brucerà l’inceneritore?

quarta puntata: Dove finiscono le ceneri e le polveri residue ?

inceneritore vistaQ.Thermo, che deve costruire e gestire il nuovo inceneritore di Firenze, non ha mai voluto specificare niente circa i processi relativi alle scorie di combustione  e circa gli impianti destinatari di tali scorie che, a seconda dei rifiuti trattati, possono  andare dal 20% al 30% del peso di ciò che si brucia.

I tecnici della Valutazione d’Impatto Ambientale si sono accontentati di qualche chiacchiera relativa al loro riuso, senza che sia stato fornito alcun riferimento preciso.
Molte di queste scorie (sicuramente le ceneri più leggere definite “volatili” e i reagenti chimici utilizzati per la depurazione dei fumi) finiranno in discarica: quale e con quali costi?
Le altre scorie potrebbero finire in cemento e materiali da costruzione con conseguenti rischi ambientali.


Nelle FAQ pubblicate sul sito della società, la stessa Q.Thermo si fa la domanda:
“DOVE FINISCONO LE CENERI E LE POLVERI RESIDUI?”
E si dà una risposta davvero contraddittoria e ambigua:

Di ciò che entra nel termovalorizzatore viene recuperato quasi tutto. I residui solidi vengono raccolti e inviati a centri di trattamento dove vengono recuperati per l’80% per la produzione di cemento o per la realizzazione di sottofondi stradali, per un 10% sotto forma di materiale ferroso, un restante 10% va in perdita d’acqua. 0% in discarica. Solo il 3,5% del peso totale dei rifiuti in ingresso nel termovalorizzatore non può più essere recuperato, ma viene ridotto in cenere, reso inerte e smaltito in appositi impianti.”

All’inizio sembra una risposta chiara anche dal punto di vista matematico (100% recupero), anche se palesemente falsa. A complicare tutto l’aggiunta finale.
Dunque di fronte a tanta chiarezza cosa pensare? Forse non lo sanno neppure loro cosa farne delle scorie: ci penseranno dopo o le seppelliranno nel piazzale come è stato fatto a Bologna e Montale per anni.

idee chiare

Annunci