Quello che non dicono sul nuovo inceneritore di Firenze (3)

prima puntata: Cosa brucerà l’inceneritore ?

seconda puntata: Cosa brucerà l’inceneritore oltre ai rifiuti urbani?

terza puntata:

Quanto brucerà l’inceneritore?

inceneritore 4

Dunque l’inceneritore brucerà rifiuti indifferenziati non trattati.
Dunque l’inceneritore brucerà anche rifiuti speciali.
Dunque l’inceneritore brucerà anche plastica, carta, imballaggi provenienti dalla raccolta differenziata.

Ma allora quante tonnellate di questi rifiuti urbani e rifiuti speciali verranno bruciati nell’inceneritore?
Non si sa.
L’originario limite di 136.000 tonnellate l’anno è stato cancellato durante il procedimento di autorizzazione. Il nuovo limite di 198.400 tonnellate è del tutto teorico: il gestore potrà bruciare quanto vuole per raggiungere e mantenere la potenza di produzione elettrica  di 65,20 MW.

Questo significa che se i cittadini si impegneranno ad aumentare la raccolta differenziata, togliendo i materiali ad alto potere calorifico, come la carta, la plastica e il legno dai rifiuti indifferenziati e diminuendo la quantità di rifiuti indifferenziati la conseguenza sarà un maggior inquinamento da parte dell’inceneritore.

Infatti i gestore dovrà far funzionare l’impianto a pieno regime, importando e bruciando più rifiuti urbani e più rifiuti speciali di ogni sorta per raggiungere la potenza necessaria a garantire gli investimenti fatti e gli accordi contrattuali con l’Enel.

 

 

 

 

 

Annunci