Poggio a Caiano e Baciacavallo

inceneritore 2Poggio a Caiano è sonnacchiosa. Si ritiene un’isola felice in un territorio difficile.
A Poggio a Caino non ci si occupa di quello che succede fuori dai miseri confini del proprio piccolo comune, grande come un francobollo.
Molti poggesi non sanno neppure che a 3,5 km dalle proprie case esiste un inceneritore che brucia ogni anno 30.000 tonnellate di rifiuti speciali, particolarmente inquinanti.
Pochi conoscono l’impianto GIDA di Baciacavallo e la sua funzione e pochi hanno seguito negli anni le polemiche sul pericoloso inquinamento che tale inceneritore comporta per il territorio circostante.
A Poggio a Caiano non si pensa che i venti dominanti della piana sono dalla direzione N-NE, soprattutto in inverno, e non si considera che la maggior parte degli inquinanti di un inceneritore si concentrino nell’area sottovento.
A nessun poggese importa che l’inceneritore di Baciacavallo, non solo non chiude, ma sta per essere ricostruito più grande e più bello.INCENERITORE

Annunci