Siete circondati

Sembra imminente la definitiva approvazione del progetto d’inceneritore di Osmannoro- Case Passerini, e tra pochi mesi la società QThermo potrebbe aprire il cantiere  a Sesto Fiorentino per il nuovo “termovalorizzatore”.

A Prato nessuno si preoccupa. Le forze politiche tacciono. I mezzi d’informazione preferiscono occuparsi d’altro. I cittadini forse pensano che sia un problema lontano.

Invece  la verità è diversa: Prato si troverà circondata da tre impianti di incenerimento rifiuti; quello di Montale con grossi problemi per la regolarità delle emissioni, quello di Baciacavallo che brucia rifiuti speciali e che si progetta di potenziare e quello dell’Osmannoro che brucerà una montagna di rifiuti (non più 130.000 tonnellate come previsto, ma 200.000).

accerchiato

CIRCONDATI

Tutti gli impianti, anche Montale e Case Passerini,  sono vicini a Prato anche se la percezione dei cittadini li sposta erroneamente fuori dai confini dei propri interessi.
Ricordo che ASL 10 ha prescritto per l’inceneritore dell’Osmannoro dei ”…monitoraggi sugli esiti riproduttivi, sull’andamento dei tumori, sulla catena alimentare e sui rischi da diossina e metalli pesanti“.

Faccio inoltre presente che le distanze riportate sono riferite, per comodità, al centro storico. Ognuno può fare la valutazione riferita a casa propria, magari a Mezzana, San Giorgio e La Querce.

Annunci