Programma !

biffoniSiamo abituati al tono  messianico dei programmi elettorali. Di solito 4-5 pagine piene di vaghe suggestioni, grandi prospettive, promesse impossibili.
La fuffa fa parte del gioco e non si può pretendere analisi troppo approfondite.

Tuttavia  se uno scrive 39 pagine per spiegare il proprio programma, implementato con uno spettacolare processo partecipativo, allora deve essere preciso!

Lo staff di Biffoni riesce invece nell’impresa di riempire le 39 pagine di vaghe suggestioni, buone intenzioni, poche idee, caute promesse, prudenti omissioni, senza dettagliare quasi mai.

 


Vediamo qualche esempio:

  • Sì al progetto di riqualificazione del Lungobisenzio.
    Quale progetto? Quali funzioni previste? Verrà spostato lo stadio?
  • Sì allo sviluppo fieristico
    Dove? Ritornerà il progetto ex Banci?
  • Sì a un accordo con la Regione Toscana  che attraverso lo strumento della perequazione salvaguardi la funzione pubblica dell’area del Misericordia e Dolce.
    Che perequazione? Con quali aree? Si edificherà nel parcheggio del piazzale Ebensee?
  • Rilancio dell’interporto di Gonfienti.
    Come ? Con quali iniziative? Verso quale direzione? Si amplierà? Si privatizzerà?
  • Progettare un mercato coperto.
    Nel centro storico ?!
  • Ridefinire i confini di ZTL e APU
    Come? Riducendoli o ampliandoli?
  • Riportare in centro i servizi pubblici
    Quali?
  • Nei primi 100 giorni cambieremo il piano strutturale approvato dall’attuale maggioranza.
    Quali previsioni verranno annullate? Cosa verrà cambiato? In 100 giorni direi che verrà cambiato poco!
  • Sperimentazione delle Zone 30, con limite a 30 chilometri per favorire convivenza tra auto, biciclette e pedoni.
    Nel centro storico ?!
  • Il Comune di Prato si impegna a valorizzare il concetto dell’acqua come bene pubblico.
    Come?

 

Annunci