Rischio idraulico intorno al nuovo ospedale

Negli scorsi giorni ho seguito con grande interesse le discussioni in Rete sulle difficoltà dell’apertura del nuovo ospedale di Prato a causa della forte pioggia. Non mi hanno colpito tanto le polemiche, abbastanza ingenerose, sulle infiltrazioni d’acqua da un cavedio o altro impianto in copertura, in quanto penso che occorreva dare più  tempo per collaudare e controllare un edificio tanto complesso, senza lasciarsi andare alla ingiustificata fretta inaugurativa. Era giusto che i tecnici avessero avuto il modo per svolgere le attività di collaudo tecnico e amministrativo senza l’assillo dell’inaugurazione, trovando anche eventuali vizi di costruzione da eliminare  e rilasciando infine a ragion veduta il certificato di agibilità, A proposito sarà stato rilasciato?

Invece mi hanno molto preoccupato le esaurienti e documentate riflessioni di Liber@mentePrato sui rischi idrogeologici dell’intera area, che ha portato alla conoscenza dei cittadini la complessità delle situazioni relative alla regimentazione delle acque.
Dopo aver letto tutto con  interesse ho avuto una sensazione di grande inquietudine dovuta al fatto che i documenti che hanno il compito di individuare i rischi idraulici non individuano tale area come pericolosa.

aree soggette ad allagamento

Fig 1 – Carta delle aree soggette ad allagamenti redatta dall’Autorità di bacino del fiume Arno

Infatti la cartografia redatta dall’Autorità di bacino del fiume Arno non ricomprende l’area intorno all’ospedale compresa tutta la via Ciulli, tra quelle soggette ad allagamenti (fig.1) e tra quelle con pericolosità neppure moderata (fig.3).

Ugualmente nella planimetria delle Pericolosità geologica e idraulica allegata al Regolamento Urbanistico del Comune di Prato, l’area dell’ospedale nuovo non risulta inserita tra quelle per le quali si può ritenere che permangano pericoli particolari (fig.2).”

Queste sono le “carte  che vengono consultate per il rilascio di permessi di costruzione in tutto il territorio e il sospetto che non siano “aggiornate” mi crea appunto inquietudine, in generale ma anche in relazione alla passata ma non dimenticata tragedia del sottopasso di via Ciulli.

pericolosità idraulica

Fig 2 – Carta della Pericolosità geologica e idraulica allegata al Regolamento Urbanistico del Comune di Prato.

fig.3f

fig.3 – Carta della pericolosità redatta dall’Autorità di bacino del fiume Arno

Annunci