Patrimonio dell’Umanità

File:Villa dei 100 camini 7.jpg

Può un monumento Patrimonio dell’Umanità essere chiuso al pubblico?

Certo. La villa medicea di Artimino, da poco dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, è chiusa al pubblico. La proprietà è privata e viene utilizzata per il turismo congressuale e per eventi.
Il riconoscimento dell’Unesco comporta una grande visibilità e non sarà buona l’impressione del visitatore interessato all’arte e all’architettura rinascimentale e che si avventurerà fuori Firenze verso Artimino, trovando ovviamente sempre chiusi i cancelli.
Ma forse ci allarmiamo inutilmente: gli enti pubblici, Comune, Provincia, APT, senza dubbio si stanno attivando per stipulare una convenzione con la proprietà per consentire visite guidate, mettendo a disposizione le strutture e il personale del muso archeologico per i servizi di biglietteria, prenotazioni e guida alle visite.

Annunci