Ma le scuole non servono?

di Salvatore Gioitta

Nella frazione di Galciana sono in fase di progetto, in corso di costruzione o appena completate, diverse iniziative edilizie che porteranno a trasformare completamente l’assetto urbanistico soprattutto della zona a Ovest dal borgo storico. Risultano realizzate o in fase di realizzazione lottizzazioni importanti come  “la Ciurla” e”La Vella”, e interventi che vedono come soggetti attuatori Edilcoop, il Consorzio Pratese Cooperative Abitazione e molti altri.

tirreno
Completeranno la grande area di espansione urbana una nuova chiesa, un centro commerciale, una nuova farmacia e una piazza coperta, poste nell’area fra via fra i Campi, via dei Trebbi, via Lario e via Bettazzi.
nuova chiesa visitazione Galciana

Non voglio discutere del valore architettonico dei vari edifici che lascio al vuoto pensiero estetista di alcuni e neppure argomentare sul  più importante giudizio relativo all’organizzazione urbanistica, al rapporto tra spazi pubblici e privati e al paesaggio urbano che si va prefigurando. Lascio tutto all’approfondimento di altri.
Mi voglio invece occupare di un problema secondario relativo alle diverse centinaia, ovvero migliaia, di nuovi abitanti che saranno accolti dalla frazione di Galciana. I nuovi alloggi saranno occupati presumibilmente da coppie con figli, che dovranno frequentare le scuole materne, primarie o medie. Tali strutture a Galciana sono già sopraffollate e non possono accogliere altri allievi. D’altra parte non risultano progetti per ampliamenti o per realizzare nuove scuole.
Dunque possiamo fare le seguenti ipotesi sulle intenzioni dell’Amministrazione comunale:

  • I bambini di Galciana dovranno  andare in altre scuole; del resto il nuovo Piano strutturale ha organizzato il territorio solo per grandi aree per  le quali verificare la disponibilità minime di legge delle attrezzature e degli spazi pubblici: Galciana si trova nel Sistema 5 – “I borghi” – insieme a Vergaio, Casale, Viaccia, Maliseti, Coiano, Ciliani…
    Dunque i bambini di Galciana andranno a scuola a Santa Lucia ?
  • Oppure l’Amministrazione comunale ritiene le scuole pubbliche l’ultima delle esigenze da soddisfare, estranea alle priorità della pianificazione urbanistica e finanziaria ?
Annunci