Non è un “non piano”

Si è detto che il Piano strutturale adottato sia un “non piano” uno strumento vuoto di obiettivi, idee e strategie. Può darsi che sia così, ma senza dubbio non è vuoto di contenuti. Prevede infatti un incremento di 46.659 abitanti sul territorio comunale, che non sono certo pochi, visto che corrispondono a quasi il 25% dell’attuale popolazione  (188.691 abitanti).

Tuttavia tale incremento non è ovviamente distribuito uniformemente su tutte le aree della città. Curiosando tra reticenti tabelle si scopre che alcune zone saranno premiate con un aumento di popolazione ancora maggiore:

  • Zona ” Via Roma, Soccorso” – incremento di abitanti del 29%
  • Zona “San Paolo, Borgonuovo” – incremento di abitanti del 66,7%  (!)

Da notare che, dall’art. 85 delle norme del piano,  risulta che queste sono anche le zone della città dove già oggi  si riscontra una carenza di servizi e aree pubbliche, con particolare riferimento alle scuole al verde pubblico e allo sport.

L’ultima annotazione riguarda  la previsione fatta dal Piano strutturale di trovare le aree necessarie per i servizi pubblici fuori dai quartieri di San Polo e del Soccorso, in altre zone circostanti, che però vanno da Coiano a Mezzana, senza tener conto che le attrezzature di quartiere come le scuole elementari e i giardinetti dovrebbero essere raggiungibili a piedi.

Annunci