Non è un piano strutturale innocuo

Mi sembra che sia passata l’idea che il piano strutturale adottato sia deficitario, manchevole, inesistente ma tutto sommato abbastanza innocuo. Non è così.
Nelle pieghe di elaborati particolarmente poco leggibili, si nascondono previsioni che di innocuo hanno poco.
Vediamo per esempio quello che è previsto a livello di territorio comunale per quel che riguarda superfici commerciali di grandi dimensioni (ipermercati e centri commerciali) e medie dimensioni (supermercati).

Superfici esistenti.

  • grande distribuzione mq 66.000
  • medie strutture di vendita mq 221.500

Superfici totali previste:

  • grande distribuzione mq  186.500
  • medie strutture di vendita mq 415.000

Quindi avremo un incremento delle superfici di circa il 115%.
Pensiamo che un aumento sia utile?
Tra pochi anni avremo oltre il doppio di tutti i supermercati, gli ipermercati e i supermercati esistenti, con tutte le conseguenze a livello di consumo di suolo, congestione veicolare, danni agli esercizi di vicinato, riduzione dei paesi intorno a Prato a semplice periferia indistinta.
Come sono giustificate queste previsioni nel Piano strutturale?Non lo sono.
Quando vedremo realizzati questi nuovi centri commerciali? Presto. Queste sono le previsioni con maggior resa  economica e vengono attuate per prime nei nuovi piani urbanistici.
Perché non ci sono opposizioni a queste imponenti e ingiustificate previsioni urbanistiche?

Annunci